Ricetta “Gnocchi di smeraldo”

0

Eccoli gli gnocchi preparati ieri pomeriggio! Ve li consiglio da preparare sabato per domenica quando, sappiamo, ci piace coccolarci di più. Quindi bando alle ciance, ecco la ricetta degli “Gnocchi di smeraldo”.
E’ stato più lungo scrivere la ricetta… che preparare il tutto, quindi non fatevi scoraggiare dalla lunga descrizione!


Ingredienti per due porzioni

Per gli gnocchi
50 gr di foglie di spinaci fresche
150 gr farina integrale tipo 1
30 gr farina grano saraceno
sale aromatizzato
lievito alimentare
olio evo

Per la vellutata
mezza cipolla rossa
mezzo radicchio rosso (a palla)
latte di riso
olio evo
sale
paprika dolce
rosmarino
salvia

Procedura

Sbucciate la cipolla, tagliatela a metà  ed affettatela a spicchi. Tagliate a metà il radicchio, sciacquate sotto l’acqua corrente e poi tagliatelo a spicchi.

Adagiate le verdure in una teglia da forno sopra la carta e spennellate con l’olio a cui avete aggiunto il sale. Spennellate bene, così da bagnare bene tutte le verdure. Spolverate con la paprika dolce, le foglie di salvia a pezzettini e gli aghi di rosmarino. Infornare a 200° per 15 min o fino a quando saranno cotte.

Lavate gli spinaci, asciugateli bene e poi frullateli nel blender rendendoli una crema. Versatela in una terrina, unite un pizzico di sale, un paio di manciate di lievito alimentare e cominciate ad aggiungere la farina a manciate, lavorando il composto con un cucchiaio o una marisa.

Potrebbe non servirvi tutta la farina, quindi aggiungetene mano mano finché otterrete un composto compatto, ma morbido e leggermente umido. Deve appiccicarsi poco poco alle dita. Aggiungete un filo di olio nella ciotola e finite di impastarlo. Stendete un po’ di farina sull’asse, e in un angolo prendete poco composto alla volta, formate dei biscioni che poi tagliate a tocchetti.

Riempite la pentola con abbondante acqua e mentre aspettate che arrivi ad ebollizione, mettete le verdure nel mixer (tenete da parte alcuni filetti di cipolla per decorare), aggiungete mezzo bicchiere di latte e frullate. Deve essere una vellutata molto morbida ma non liquida.

L’acqua bolle, tuffate gli gnocchi e tempo 1 minuti tirateli su con il ragno e metteteli in una terrina con un filo di olio.

Ora impiattate la vellutata di verdure, gli gnocchi e decorate con alcune strisce di cipolla!

Paola Lazzarini
Progetto Vivere Vegan

Foto e testo © Paola Lazzarini
Share:

A proposito dell'Autore

Paola Lazzarini

Attivista antispecista, appassionata di cucina vegan come espressione di sensibilizzazione e capacità di aggregazione. Formata alla Scuola Lumen come cuoco di cucina naturale.

I commenti sono chiusi