Ricetta dei Cenci di Carnevale vegan

0

Cenci di Carnevale vegan

Tradizionali e inevitabili in questi giorni, non il massimo del salutismo, visto che sono fritti, ma possiamo renderli leggeri al massimo e ovviamente vegan!
Certamente si possono cuocere anche in forno, per una versione light, ma se è vero che qualche volta l’anno possiamo peccare col fritto, quale occasione migliore del Carnevale?
L’importante è preparare un impasto e una sfoglia sottile che si gonfi in cottura, per gustare al meglio delle nuvole profumate e friabili, di pochi grammi.

Ricetta Cenci di Carnevale vegan

Ingredienti

250 g di farina di frumento 0
40 g di zucchero di canna chiaro
50 g di olio di girasole
100 g di vino bianco aromatico
½ cucchiaino da caffè di cannella in polvere
½ cucchiaino di lievito cremortartaro
½ bustina di zafferano in polvere
½ cucchiaino da caffè di sale
zucchero a velo di canna

Procedura

1) Setacciate in un’ampia ciotola la farina, unite gli altri ingredienti secchi, mescolate, fate la fontana e versate dentro l’olio e il vino. Amalgamate e impastate con le mani fino a ottenere un panetto liscio. Appiattitelo, mettetelo in un sacchetto da freezer e lasciatelo in frigo per mezz’ora.

2) Preparate il piano di lavoro con una piccola ciotola di farina un matterello, una rotella dentellata e la macchinetta per la pasta( facoltativa ma utilissima…). Riprendete l’impasto, infarinatelo leggermente e lavoratelo brevemente a mano, appiattitelo col matterello e passatelo alla macchinetta, ripiegandolo e infarinandolo, fino allo spessore 5.

3) Ritagliate con la rotella delle strisce di circa 5 cm per 15 e friggetele in abbondante olio di arachidi, rigirandole con una forchetta.

4) Disponete via via i cenci su carta da cucina assorbente e, una volta freddi, cospargeteli di zucchero a velo di canna.

Roberto Politi
Progetto Vivere Vegan
2 marzo 2019

roberto-politi-ritratto
Testi e ricette a cura di Roberto Politi, architetto e designer, attivista vegan, appassionato di cucina (@gustovegan) e autore di libri sul tema. Gustare il meglio senza mangiare la vita degli altri.

Lascia una risposta

Questo sito si avvale di uso di cookie tecnici e di terze parti necessari al funzionamento e utili per tutte le finalità illustrate nella Informativa estesa o Cookies Policy. Se vuoi avere maggiori informazioni per proseguire nella navigazione di Vivere Vegan oppure negare il consenso a tutti o solo ad alcuni cookies, consulta la Informativa Estesa o Cookies Policy che segue. Cliccando su Accetta acconsenti uso dei cookies stessi Informativa Estesa o Cookies Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi