Aragoste: non più bollite vive ma…

0

La notizia potrebbe sembrare buona: in Svizzera entra in vigore, dal 1° marzo 2018, il divieto di bollire vive le aragoste. Se non altro qualcuno inizia a riflettere sulla sofferenza Animale e cerca di prendere provvedimenti per limitare azioni cruente nei loro confronti. Con questo divieto le autorità svizzere prendono atto che “i crostacei subiscono consistenti sofferenze con il metodo di cottura più tradizionale”.

Se però andiamo a vedere, i metodi di uccisione ammessi prima della “cottura” non sono poi così leggeri: si potrà praticare la “distruzione meccanica del cervello” oppure sottoporre l’Animale a elettroshock. Immaginiamo così i cuochi svizzeri mentre applicano queste nuove pratiche “amorevoli” fracassando le teste delle aragoste o bruciando loro il cervello con l’elettricità. Un bel progresso davvero.

A quanto pare le aragoste e i crostacei in genere, potranno comunque essere venduti vivi e finiranno la loro vita, in ogni caso, per mano degli addetti alla cucina.

Cerchiamo di trovare in questa notizia un minimo di aspetto positivo, considerando il fatto come un piccolo passo sulla strada del riconoscimento concreto della capacità di soffrire di questi Animali (purtroppo ancora in molti negano l’evidenza scientifica). Ma, ovviamente, a noi non basta. Per quanto ”dolci” potranno mai essere i metodi di uccisione, i crostacei saranno stati strappati dal loro ambiente naturale e avranno subito stress e l’agonia del trasporto, fino alla loro morte.

Per noi la scelta è una sola: lasciare questi animali liberi nei mari.

13 gennaio 2018
Progetto Vivere Vegan

Tag: Aragoste Svizzera

Condividi.

Lascia una risposta

Questo sito si avvale di uso di cookie tecnici e di terze parti necessari al funzionamento e utili per tutte le finalità illustrate nella Informativa estesa o Cookies Policy. Se vuoi avere maggiori informazioni per proseguire nella navigazione di Vivere Vegan oppure negare il consenso a tutti o solo ad alcuni cookies, consulta la Informativa Estesa o Cookies Policy che segue. Cliccando su Accetta acconsenti uso dei cookies stessi Informativa Estesa o Cookies Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi